“HO UNA STORIA DA RACCONTARE … DILLO CON PAROLE …. NOSTRE”

“HO UNA STORIA DA RACCONTARE … DILLO CON PAROLE …. NOSTRE”

“Strumenti innovativi per la sensibilizzazione e l’informazione degli adolescenti sul Papilloma virus”

Il Papillomavirus colpisce sia le donne che gli uomini ed è il secondo agente patogeno responsabile di cancro nel mondo. Può infatti causare tumore del collo dell’utero, dell'ano, del cavo orale, lesioni precancerose e infertilità. Informazioni, queste, note solo in ambito medico e delle quali certamente i giovani sono pressoché ignari.

Alla luce di quanto sopra, FICC, in collaborazione con l’Associazione italiana malati di cancro (Aimac), l’Associazione Laboratorio Adolescenza e la Società Italiana di Medicina dell’Adolescenza, ha promosso una campagna di info-formazione sui rischi dell’HPV e sui programmi di vaccinazione, rivolta alla popolazione giovanile e mirata all’assunzione di comportamenti e stili di vita responsabili, volti a ridurre il rischio di contagio. La campagna è stata autonomamente realizzata da due equipe di lavoro di studenti delle scuole superiori (dell’Istituto Alberghiero Umberto di Pasca di Potenza e dal Liceo Classico Alessandro Manzoni di Milano) alle quali esperti di comunicazione e medici della Società Italiana di Medicina dell’Adolescenza hanno fornito le informazioni necessarie sui metodi ed i contenuti scientifici per realizzarla in modo corretto.

Modera: Mauro Boldrini, Direttore Comunicazione Fondazione Insieme contro in Cancro

Apertura dei lavori: On. Raffaele Nevi, Camera dei Deputati

L’impegno della Fondazione Insieme contro il cancro, Francesco Cognetti, Presidente Fondazione Insieme contro in Cancro

Le parole dei malati, Laura Del Campo, Direttore Aimac

Dillo con parole nostre: l'efficacia di una comunicazione tra pari, Maurizio Tucci, Giornalista, Presidente di Laboratorio Adolescenza

L'esperienza della formazione ai ragazzi dei gruppi di lavoro, Carlo Alfaro, Consiglio direttivo Sima

Presentazione dei video e dei poster realizzati dagli studenti delle due équipe di lavoro.

La parola agli studenti: breve intervista ai giovani realizzatori della campagna di comunicazione