"Accountability e consapevolezza...Il sottile filo rosso fra diritti e libertà in Europa"

"Accountability e consapevolezza...Il sottile filo rosso fra diritti e libertà in Europa"

Su iniziativa dell'Istituto Superiore di Studi Sanitari G. Cannarella e Osservatorio 679 si svolgerà mercoledì 9 maggio al Senato il Convegno "Accountability e consapevolezza...Il sottile filo rosso fra diritti e libertà in Europa".

Interverranno le massime autorità europee in materia di privacy e dati sensibili, tra cui Giovanni Buttarelli, Presidente Autorità Garante Europea; Cosimo Maria Ferri, Sottosegretario Ministero di Giustizia; Giuseppe Busia, Segretario Generale Autorità Garante Italiana.

Il 25 maggio 2018 il nuovo EU Reg. 2016/679 sarà pienamente attuato e, sempre a decorrere dal 25 maggio, il Regolamento abrogherà la direttiva madre.

Tra i principi di legittimità "l'Accountability" rappresenta la novità più rilevante, il Titolare deve infatti essere sempre pronto a dimostrare di aver rispettato e di essersi conformato alle disposizioni.

I principi espressi nell'art. 5. rappresentano pertanto l'architrave del nuovo modo di concepire e realizzare i trattamenti dei dati personali delle persone fisiche; non si potrà più prescindere da essi e da una revisione dei modelli organizzativi aziendali, si renderà necessario verificare che funzionino e che siano efficaci per consentire al titolare di dimostrare, costantemente, la sua conformità.

Il Titolare ad esempio dovrà essere in grado di dimostrare che un trattamento effettuato e la conservazione dei dati stessi sia limitata a quanto strettamente necessario.

L'Accountability passa attraverso la reale consapevolezza dei titolari di come si stia operando all'interno delle proprie organizzazioni e di come questi trattamenti vengano effettuati.

Accountability e Consapevolezza infine non potranno realizzarsi pienamente senza un preciso e rigoroso programma formativo di tutte le persone che, in nome e per conto del Titolare, avranno a che fare a vario titolo con i dati personali trattati.

 
La partecipazione all'evento da parte degli operatori dell'informazione (giornalisti, fotografi ed operatori) è regolamentata dall'Ufficio Stampa del Senato e prevede richiesta di accreditamento mediante invio fax (0667062947) dei dati anagrafici (luogo e data di nascita), estremi della tessera dell'Ordine dei giornalisti e indicazione della testata, estremi del documento di riconoscimento.

 
 

Documenti: