CORSO AGGIORNAMENTO GIORNALISTI SU FARMACI EQUIVALENTI

CORSO AGGIORNAMENTO GIORNALISTI SU FARMACI EQUIVALENTI

promosso da:

 
WEB HEALTH INFORMATION NETWORK – WHIN - Associazione informazione medico sanitaria web

Ordine dei giornalisti Regione Campania

Razionale

Il farmaco equivalente è un farmaco-copia di un farmaco dotato di nome commerciale per il quale sia scaduto il brevetto: per essere considerato tale deve dunque dimostrare di avere la stessa composizione, in termini di quantità e purezza di principio attivo nonché di qualità e quantità di impurezze rispetto al farmaco di riferimento. Per il resto prodotti e stabilimenti produttivi sono assoggettati alle stesse regole e controlli previsti per le specialità di marca, ma gli equivalenti possono contare anche sulla gran mole di dati ottenuti dall’uso consolidato del medicinale di riferimento (brand) nel corso degli anni che consentono una valutazione del profilo rischio/ beneficio più puntuale rispetto a qualsiasi nuovo prodotto immesso sul mercato.

L’unica cosa in cui il farmaco equivalente differisce da quello commerciale di riferimento è certamente il prezzo: proprio perché copia di un altro farmaco, quello equivalente non ha dovuto sostenere le spese per la ricerca e, a parità di confezione, deve pertanto costare almeno il 20% in meno rispetto al prodotto di riferimento, rappresentando una importante risorsa sia per i pazienti che per il Ssn, dal momento che oltre l’80% dei farmaci rimborsati è basato su molecole fuori brevetto.

Il mercato nazionale degli equivalenti è ancora relativamente “giovane”: la prima definizione normativa risale al 1995 e sui prodotti ha gravato l’accezione negativa del termine “generici” utilizzata per definirli nel loro primo decennio di vita.

Per questo c’è tuttora un tema culturale che ostacola l’accesso a questi prodotti: il corso di formazione proposto punta proprio a fornire ai giornalisti il bagaglio di definizioni, dati e strumenti per affrontare correttamente questa tematica.

 

PROGRAMMA

 

09,30: Registrazione dei partecipanti

 

- Saluti di benvenuto

- Introduzione al corso e moderazione: Irma D'ARIA

 

10,00: Falsi miti e bufale sui farmaci equivalenti – Maria PIRRO

 

10,20: Il percorso regolatorio (come si diventa “equivalenti”) e le criticità del settore – Andrea GAZZANIGA

 

10,40: I controlli dopo l'immissione in commercio e le attività di farmacovigilanza – Annalisa CAPUANO

 

11,00: Il mercato dei farmaci equivalenti in Italia e in Europa/mondo– Fabrizio GIANFRATE

 

11,20: Che cosa sono i farmaci equivalenti e le differenze con i farmaci branded - Gianluca TRIFIRÒ

 

11,40: Il punto di vista del medico di famiglia – Ettore SAFFI GIUSTINI

 

12,00: Scenario ed esperienze a livello regionale - Ugo TRAMA

 

12,20: Etica e deontologia dell'informazione giornalistica sulla salute – Giuseppe DEL BELLO

 

12,40–13,30: Q&A

 

DOCENTI

  • Annalisa CAPUANO (Centro Farmacovigilanza, Università Luigi Vanvitelli, Napoli)
  • Irma D'ARIA (giornalista, Direttivo Whin)
  • Giuseppe DEL BELLO (giornalista)
  • Andrea GAZZANIGA (Ordinario Dipartimento Scienze farmaceutiche Università di Milano)
  • Fabrizio GIANFRATE (Docente di Economia sanitaria, Università di Ferrara)
  • Maria PIRRO (giornalista)
  • Ettore SAFFI GIUSTINI (Medico di Medicina generale Asl Toscana Centro, Componente Commissione Farmaco Regione Toscana)
  • Ugo TRAMA (Responsabile Ufficio farmaceutico – Regione Campania)
  • Gianluca TRIFIRÒ (Farmacologo, Università di Messina)

 

Responsabili del Corso

  • Michele Musso (giornalista, direttore HealthDesk.it, presidente WHIN - Web Health Information Network)
  • Irma D'Aria (giornalista, Direttivo WHIN)

 

Destinatari e numero massimo partecipanti: Giornalisti iscritti all’Ordine professionale fino a un massimo di 80

 

Il corso è gratuito

 

Crediti formativi: 6 (deontologici)