"Costruiamo la medicina e la biologia della riproduzione umanizzata"

"Costruiamo la medicina e la biologia della riproduzione umanizzata"

1° Congresso Nazionale della Società Italiana della Riproduzione Umana (SIRU)

PRESIDENTI DEL CONVEGNO: Dr. Antonino Guglielmino, Dr.ssa Paola Viganò, Dr. Luigi Montano
dal 14 al 16 dicembre

Tutti sono chiamati all’appello: ginecologi, embriologi clinici ed andrologi ma anche psicologi, ostetriche, genetisti, biologi nutrizionisti, medici dei consultori, associazioni dei cittadini-pazienti e medici di medicina generale. Due Letture Magistrali (Ana Glasier dell’OMS e Richard Sharpe, rivista internazionale Human Reproduction); sei Pre-Congress; sedici GIS (Gruppi di Interesse Speciale); 7 sessioni Plenarie e ben 18 sessioni parallele; un Codice Etico SIRU e delineazione di linee guida clinico-scientifiche nazionali, condivise e scritte dagli operatori: sono questi i ‘numeri’ messi in campo dalla SIRU con l’obiettivo di costruire la nuova Medicina e Biologia della Riproduzione Umana Italiana.
Un confronto multidisciplinare mai visto prima allo scopo di realizzare l’ambizioso progetto della SIRU di riunire tutte le figure professionali che intervengono nel processo riproduttivo, allargando i confini della Medicina e Biologia della riproduzione per consentire un approccio globale e non segmentato. Il sogno che vuole diventare realtà per i professionisti della SIRU è vedere la Riproduzione Umana in Italia discutere e confrontarsi non solo su questioni tecniche e “numero di Cicli”, ma mettere prima di tutto in risalto le problematiche dirette e indirette che vive la persona-paziente e la coppia che ha deciso, liberamente e consapevolmente, di costituire una famiglia con figli.