Dislessia: strategie educative per i Diversi Stili di Apprendimento

Dislessia: strategie educative per i Diversi Stili di Apprendimento

Il progetto e le proposte dell'associazione milanese "Il Laribinto – Progetti DislessiaOnlus"

Parte da Milano l'esperienza per un cambio di prospettiva nell'affrontare un problema diffuso come la dislessia tra i bambini e i ragazzi. La scuola, infatti, può diventare un terreno di gioco molto scivoloso per quegli studenti che soffrono, anche in modo leggero, di problemi di linguaggio e apprendimento. Ma può anche rivelarsi straordinariamente importante per individuarli immediatamente, consentendo un intervento precoce e coinvolgendo le figure più indicate per un intervento mirato.

 Diventa fondamentale soprattutto individuare strategie educative corrette per i Diversi Stili di Apprendimento, un acronimo, DSA, identico – non casualmente – con quello più noto: Disturbi Specifici dell'Apprendimento. Cosi come un gioco di parole è il nome dell'associazione, che inverte le sillabe BI e RI, per trasformare Labirinto in LARIBINTO.

 Dati, numeri, storie, esperienze saranno al centro del convegno che vedrà la partecipazione di specialisti di ogni ambito. Docenti, logopedisti, psicoterapeuti, formatori ed esperti che ogni giorno operano sul campo. 

 Dalle 10 alle 13 sarà possibile incontrare la presidente della associazione "Il Laribinto – progetti Dislessia" Onlus, Maria Dimita, e la presidente della Federazione dei Logopedisti, Tiziana Rossetto