Genitorialità e Sclerosi Multipla tra desiderio e opportunità

Genitorialità e Sclerosi Multipla tra desiderio e opportunità

Ogni anno in Italia, vengono effettuate 3.400 nuove diagnosi di Sclerosi Multipla, nella maggior parte dei casi si tratta di giovani donne in età fertile e, secondo uno studio europeo, circa il 43% di queste desidera una famiglia dopo la diagnosi. Per affrontare il tema nel dettaglio, Teva Italia ha commissionato a Doxa Pharma due ricerche che desiderano sviscerare la tematica sotto diversi punti di vista: La Sclerosi Multipla e il percorso di gravidanza, e La Sclerosi Multipla e l’allattamento.

Le ricerche hanno visto coinvolti pazienti, neurologi, ginecologi e infermieri, e saranno presentate in occasione della conferenza stampa di apertura del BEMS (Best Evidences in Multiple Sclerosis), giunto quest’anno alla sua sesta edizione.

All’evento, moderato da Alessandro Cecchi Paone, interverranno:

Maria Pia Amato, Professore – Dipartimento di Neuroscienze – Università degli Studi di Firenze; Mario Alberto Battaglia, Presidente Fondazione Italiana Sclerosi Multipla; Roberta Bonardi, Senior Director Business Unit Innovative Teva Italia; Giancarlo Comi, Direttore del Dipartimento di Neurologia dell’Università Vita Salute dell’Ospedale San Raffaele di Milano; Luigi Lavorgna, Neurologo – Seconda Università di Napoli; Paola Parenti, Vice Presidente di Doxapharma; Leandro Provinciali, Presidente SIN – Società Italiana Neurologia – per il biennio 2015/2017 - Direttore della Clinica Neurologica dell’Università Politecnica delle Marche; Hubert Puech d’Alissac, Amministratore Delegato Teva Italia; Samantha, Paziente.