MALATTIE CRONICHE: COLPISCONO IL 50% DEGLI ANZIANI NASCE IL COMITATO ITALIANO PER L’ADERENZA ALLA TERAPIA

MALATTIE CRONICHE: COLPISCONO IL 50% DEGLI ANZIANI NASCE IL COMITATO ITALIANO PER L’ADERENZA ALLA TERAPIA

Nel nostro Paese l’aspettativa di vita è in continuo aumento, un risultato raggiunto grazie anche a terapie sempre più efficaci. Molte patologie sono diventate croniche (ad esempio cardiopatie, asma, BPCO, alcune forme di tumore, diabete, osteoporosi, artrosi e artrite) ed è possibile vivere a lungo con una buona qualità di vita. Oggi infatti il 39% degli italiani è colpito da almeno una malattia cronica, il 50% fra gli anziani.

L’uso corretto dei farmaci è fondamentale per il controllo di queste patologie, ma ancora troppe persone, in particolare over 65, li assumono in modo discontinuo o abbandonano la cura dopo un breve periodo. Per sensibilizzare gli anziani sull’importanza dell’aderenza terapeutica, nasce il Comitato Italiano per l’Aderenza alla Terapia (CIAT), che riunisce Società scientifiche, Istituzioni e associazioni di pazienti. I progetti del Comitato saranno presentati in una conferenza stampa presso il Senato della Repubblica. Parteciperanno, tra gli altri, Pierpaolo Sileri (Presidente Commissione Igiene e Sanità del Senato), Patrizio Giacomo La Pietra (Commissione Agricoltura e produzione agroalimentare del Senato), Francesco Zaffini (Commissione Igiene e Sanità del Senato), Ranieri Guerra (Assistant Director General per le iniziative speciali Organizzazione Mondiale della Sanità), Mauro Boldrini (Vice Presidente CIAT), Vincenzo Mirone (Responsabile del Comitato Scientifico Senior Italia FederAnziani), Roberto Messina (Presidente Senior Italia FederAnziani), Paolo Marchetti (Direttore Oncologia Medica B del Policlinico Umberto I di Roma e Ordinario di Oncologia all’Università La Sapienza), Paolo Biasci (Presidente Federazione Italiana Medici Pediatri) e Guido Valesini (Vice Presidente Società Italiana di Reumatologia).