TUMORE DEL COLON-RETTO: OGNI ANNO COLPITI OLTRE 53MILA ITALIANI DISPONIBILE ANCHE IN ITALIA UNA NUOVA TERAPIA

TUMORE DEL COLON-RETTO: OGNI ANNO COLPITI OLTRE 53MILA ITALIANI DISPONIBILE ANCHE IN ITALIA UNA NUOVA TERAPIA

Il tumore del colon-retto è la forma di cancro in assoluto più frequente tra la popolazione residente nel nostro Paese. Nel 2017 ha colpito oltre 53mila italiani. Risente molto degli stili di vita scorretti come il grave eccesso di peso o la dieta errata. Si calcola, infatti, un aumento del rischio d'insorgenza del 15% nelle persone in sovrappeso e del 33% negli obesi. L'alcol invece è responsabile di un caso su dieci. Oltre alla prevenzione primaria particolarmente importante risulta aderire ai programmi di screening. L'esame del sangue occulto nelle feci può ridurre fino al 20% la mortalità.

Grazie alle diagnosi precoci e alle nuove terapie oggi sempre più pazienti riescono a sconfiggere la malattia. Tuttavia rimane ancora la seconda causa di decesso da cancro. Quando la neoplasia giunge ad uno stadio avanzato, e sviluppa metastasi, si riducono drasticamente le percentuali di sopravvivenza. Proprio per questo la ricerca medico-scientifica negli ultimi anni ha cercato di trovare nuove soluzioni anche per i casi più gravi.
Per illustrare i più importanti progressi ottenuti nella lotta contro il carcinoma del colon-retto, e in particolare per presentare una nuova terapia ora disponibile anche in Italia, si organizza a Milano una conferenza stampa. Parteciperanno il prof. Alberto Sobrero (Responsabile del Dipartimento di Oncologia Medica dell'Ospedale San Martino di Genova) e il prof. Carmine Pinto (Direttore dell'Oncologia Medica al Clinical Cancer Centre dell'AUSL-IRCCS di Reggio Emilia).